Prey – proteggere smartphone android da furto o smarrimento

Prey - App Android per proteggere smartphonePrey è una bellissima app Android gratuita e opensource che serve a proteggere il tuo smartphone Android da furto o smarrimento dando la possibilità di localizzarlo geograficamente.

NOTA: in realtà il servizio di PREY non copre solo gli smartphone android ma anche iPhone, PC e Laptop con qualunque sistema operativo (linux, windows e mac).

In pratica, questa app si attiva in base ad eventi specifici (cambio di SIM o ricevimento SMS con parola d’ordine). Da quel momento rileva la propria posizione geografica tramite il GPS e ogni TOT minuti invia un report al tuo account PREY con indicata l’esatta posizione in cui si trova.

Alcuni esempi pratici di utilizzo sono i seguenti:

  • ti rubano lo smartphone e sostituiscono la SIM: Prey si attiva automaticamente inviando un report con la posizione geografica in cui si trova e invia un SMS ad un numero specificato in fase di configurazione
  • ti rubano il telefono o lo perdi e il telefono è acceso e la SIM non è stata tolta: è sufficiente che invii un SMS al tuo numero con un qualunque altro telefono indicando nel testo la parola chiave che hai impostato per far attivare PREY (il default è “GO PREY”). A questo punto PREY si attiva, ricerca la sua posizione con il GPS e ogni TOT minuti ti invia il report con la posizione.

Funziona registrandosi gratuitamente sul sito di Prey.

A questo punto scaricare ed installare l’app di PREY dall’Android Market.

Al primo avvio vanno fornite le credenziali dell’account con il quale ci si è registrati.

La configurazione si può fare sia dallo smartphone che dal sito di PREY.

In fase di configurazione è possibile specificare:

  • frequenza di invio reports (solo nel sito): 10, 15, 20, 30 o 40 minuti
  • Messaggio SMS di attivazione: è la frase da specificare nell’SMS da inviare allo smartphone per fare in modo che si attivi. Di default c’è “GO PREY”.
  • Messaggio SMS di disattivazione: stesso discorso di prima ma con lo scopo di disattivare PREY. Di default c’è “STOP PREY”.
  • Revoke extra permissions: di default l’app di PREY non permette la normale disinstallazione per evitare che chi ruba lo smartphone lo disinstalli. Abilitando questa opzione si permette la disinstallazione (ovviamente ogni volta che si avvia la configurazione di PREY sullo smartphone ti chiede la password, in modo da evitare che venga disattivato da chi non deve farlo).
  • Active SIM detection: permette di abilitare l’attivazione automatica di PREY al cambio della SIM ed eventualmente di indicare un altro numero di telefono a cui inviare un SMS nel caso la SIM venga sostituita.

Sul sito è anche possibile specificare alcune azioni aggiuntive da far eseguire allo smartphone nel caso in cui venga attivato PREY:

  • Allarme sonoro
  • Messaggio di allarme che compare sul display
  • blocco dell’utilizzo dello smartphone se non si possiede una determinata password.

Personalmente sono contrario a queste azioni in caso di furto perchè è meglio non far sapere a chi l’ha rubato che lo si sta monitorando.

Per finire ricordo che questo servizio può essere utilizzato anche per iPhone e per PC o Laptop con Linux, Windows o Mac.

Nel caso di un LAPTOP, che difficilmente ha il GPS, la posizione viene rilevata tramite gli hotspot WiFi a cui il Laptop si connette.

Nella versione gratuita c’è il limite di 10 reports e di 3 dispositivi monitorati.

(Letto 1.577 volte di cui 1 negli ultimi 30gg)
twitterlinkedinmailby feather

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code