Skip to main content

Accesso remoto in SSH

Accesso remoto in SSH Quando ci si connette ad un server remoto, per motivi di sicurezza, conviene sempre farlo con una connessione il cui traffico venga cifrato. Per questo SSH (Secure SHell) è ormai uno standard su qualunque piattaforma: Unix, Linux, Mac OS X, Windows, AS/400. Sul computer remoto dev’essere attivo un server SSH come ad esempio OpenSSH. Se il collegamento avviene da un client Linux si può semplicemente usare il comando SSH:

Approfondisci

twittergoogle_pluslinkedinmailby feather

WHFC: Client HylaFax per Windows

In precedenza ho già scritto di Gfax come client HylaFax per Linux. In questo post descriverò un buon client Hylafax per Windows: WHFC (Windows HylaFax Client).

Premetto che ci sono molti client HylaFax per Windows ma tra quelli che ho provato WHFC è quello che preferisco.

E’ opensource e sotto licenza GPL che è sempre buona cosa.

Scaricarlo dal sito ufficiale e installarlo con il doppio click.

Confermare l’accettazione della licenza e proseguire l’installazione confermando le impostazioni proposte di default.

Terminata l’installazione avviare WHFC per configurarlo.
Approfondisci

twittergoogle_pluslinkedinmailby feather

Utilizzare più di 3 GB di RAM su Windows 2003 Server a 32 bit

I sistemi operativi Windows a 32 bit di default non vedono più di 3,2 GB. Quindi aumentando fisicamente la RAM oltre quella dimensione non si ottiene un reale beneficio.

Buona eccezione è rappresentata da Windows 2003 Server (Standard, Entreprise e Datacenter Edition). In questo casi è possibile utilizzare più di 3 GB di memoria RAM attivando l’opzione /PAE (Physical Address Extension).

Approfondisci

twittergoogle_pluslinkedinmailby feather

LibreOffice è arrivato !!!

LibreOffice è arrivato 😀 !!!!

La versione stabile di LibreOffice (la 3.3) è arrivata due giorni fa, il 25 gennaio 2011.

Innanzitutto complimenti alla comunità perchè è stata rapidissima.

Data importante, da segnare in calendario, perchè fa capire bene cosa significa Open Source: un progetto apprezzato in tutto il mondo (OpenOffice.org) viene ereditato da un’importante società (Oracle) grazie all’acquisizione di un’altra importante società (Sun Microsystem), la comunità non è pienamente soddisfatta del comportamento della proprietà nei confronti del progetto (a cui hanno contribuito molte persone esterne) e di conseguenza prende il codice ed avvia un nuovo progetto sviluppandolo in autonomia (LibreOffice).
La conoscenza è salva, condivisa e perfettamente garantita. Sembra utopia ma è realtà.

Approfondisci

twittergoogle_pluslinkedinmailby feather

Virtualizzare Windows in Ubuntu Linux con VirtualBox

Chi ha intenzione di passare da Windows a Linux deve prima di tutto analizzare quali sono i programmi che gli servono e quindi capire se li trova anche su Linux. A volte può trovare gli stessi programmi (Openoffice, Firefox, Thunderbird) altre volte trova le stesse funzionalità in altre applicazioni. La bontà e la varietà delle applicazioni esistenti su Linux è enorme.

Esistono però applicazioni specifiche, magari realizzate ad hoc, che non trovano riscontro su Linux. In questo caso una delle soluzioni possibili è installare una macchina virtuale windows dentro Linux.

Approfondisci

twittergoogle_pluslinkedinmailby feather