LibreOffice è arrivato !!!

LibreOffice è arrivato 😀 !!!!

La versione stabile di LibreOffice (la 3.3) è arrivata due giorni fa, il 25 gennaio 2011.

Innanzitutto complimenti alla comunità perchè è stata rapidissima.

Data importante, da segnare in calendario, perchè fa capire bene cosa significa Open Source: un progetto apprezzato in tutto il mondo (OpenOffice.org) viene ereditato da un’importante società (Oracle) grazie all’acquisizione di un’altra importante società (Sun Microsystem), la comunità non è pienamente soddisfatta del comportamento della proprietà nei confronti del progetto (a cui hanno contribuito molte persone esterne) e di conseguenza prende il codice ed avvia un nuovo progetto sviluppandolo in autonomia (LibreOffice).
La conoscenza è salva, condivisa e perfettamente garantita. Sembra utopia ma è realtà.

Questa premessa aveva lo scopo di far capire che Open Source non è sinonimo di gratis ma di conoscenza condivisa da tutti.

Detto questo vediamo come installare LibreOffice in Ubuntu o in altra distribuzione Debian based.
Questa “fatica” va fatta solo adesso perchè nelle prossime versioni delle principali distribuzioni Linux troveremo LibreOffice di default come già annunciato da Ubuntu, Fedora ed altre.

Innanzitutto bisogna verificare i pre-requisiti.
Se tutto OK scarichiamo LibreOffice dal sito del progetto: il pacchetto per l’installazione in inglese-americano, il language pack in italiano per avere i menu nella nostra amata lingua ed infine anche l’help pack in italiano.

Estraiamo i 3 file scaricati (ad esempio con Nautilus cliccando col destro e selezionado Estrai qui) ottenendo tre directory con gli stessi nomi dei file compressi.

Apriamo il terminale ed entriamo nella directory DEBS relativa al pacchetti di installazione

cd /percorso-dove-sono-stati-estratti/LibO_3.3.0rc4_Linux_x86_install-deb_en-US/DEBS

ed eseguiamo il comando:

sudo dpkg -i *.deb

A questo punto dobbiamo aggiungere i richiami alle applicazioni nei menu, quindi:

cd desktop-integration
sudo dpkg -i *.deb

Ora LibreOffice è già funzionante ma parla solo inglese, tra l’altro inglese-americano cioè quello simile a quando uno parla con la bocca piena 😉
Vediamo come insegnargli la lingua dei poeti.

cd /percorso-dove-sono-stati-estratti/LibO_3.3.0rc4_Linux_x86_langpack-deb_it/DEBS
sudo dpkg -i *.deb
cd /percorso-dove-sono-stati-estratti/LibO_3.3.0rc4_Linux_x86_helppack-deb_it/DEBS
sudo dpkg -i *.deb

L’installazione è completata. Ora non resta che utilizzarlo.

Piccola considerazione finale: uso OpenOffice.org a casa e al lavoro da circa 5 anni con grandissima soddisfazione ma obbiettivamente da quando è sotto l’ala di Oracle lo sviluppo pare essersi un po’ rallentato. Son convinto che ora i due progetti miglioreranno più velocemente a beneficio di tutti.

(Letto 155 volte di cui 3 negli ultimi 30gg)
twitterlinkedinmailby feather

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code