Aggiornamenti automatici su Ubuntu con unattended-upgrades

 

Mantenere aggiornato il sistema operativo e tutti i programmi dei PC è fondamentale per la sicurezza. E’ importantissimo non sottovalutare questo aspetto e non fidarsi mai di sistemi operativi vecchi che non possono più essere aggiornati (vedi Windows XP). Per questo motivo in qualunque distribuzione Linux gli aggiornamenti di tutti i pacchetti sono centralizzati e facilmente gestibili.

Per chi utilizza Ubuntu gli aggiornamenti vengono proposti periodicamente in base alle proprie indicazioni. Però ci sono casi in cui può essere più utile fare in modo che gli aggiornamenti avvengano in modo automatico, ad esempio su un server o all’interno di una rete di PC in cui gli utenti abituali non hanno le autorizzazioni di amministratore, quindi qualunque rete all’interno di un’azienda o un laboratorio di informatica a scuola.

Approfondisci

twitterlinkedinmailby feather

Configurare un server Apt Cache per centralizzare gli aggiornamenti di Linux all’interno della vostra rete

Recentemente m’è capitato di installare una piccola rete di 12 PC con Edubuntu Linux nel laboratorio di una scuola e gli aggiornamenti di ogni PC rappresentavano un problema per la ristretta banda della linea internet a disposizione.

Così abbiamo deciso di configurare un server APT Cache su uno dei PC e di configurare gli altri client PC per aggiornarsi da questo server.

In questo modo qualunque pacchetto scaricato per aggiornamenti o nuove installazioni viene richiesto dai client al server che lo scarica e lo mette a disposizione dei client, con la notevole differenza che, servendo probabilmente a tutti e 12 i PC, viene scaricato una sola volta invece di 12 risparmiando tempo e banda internet.

Approfondisci

twitterlinkedinmailby feather