Skip to main content
Vuoi Linux nella tua scuola? Guarda il progetto LibreScuola

Configurare un server Apt Cache per centralizzare gli aggiornamenti di Linux all’interno della vostra rete

Recentemente m’è capitato di installare una piccola rete di 12 PC con Edubuntu Linux nel laboratorio di una scuola e gli aggiornamenti di ogni PC rappresentavano un problema per la ristretta banda della linea internet a disposizione.

Così abbiamo deciso di configurare un server APT Cache su uno dei PC e di configurare gli altri client PC per aggiornarsi da questo server.

In questo modo qualunque pacchetto scaricato per aggiornamenti o nuove installazioni viene richiesto dai client al server che lo scarica e lo mette a disposizione dei client, con la notevole differenza che, servendo probabilmente a tutti e 12 i PC, viene scaricato una sola volta invece di 12 risparmiando tempo e banda internet.

Approfondisci

twittergoogle_pluslinkedinmailby feather
classic menu indicator

Come avere il menu delle applicazioni classico in Ubuntu con Unity

classic menu indicatorUnity è il desktop manager predefinito in Ubuntu dalla versione 11.04 (Aprile 2011) e per qualcuno è stato un po’ un trauma. Personalmente la trovo comoda elegante e funzionale, però ho notato che qualcuno ha qualche difficoltà al primo impatto.

Una delle caratteristiche che più colpiscono negativamente è la mancanza di un menu delle applicazioni come quello di Gnome o dei vecchi Sistemi Operativi come Window XP o Windows 7. Non poter vedere un menu delle applicazioni in senso classico (menu – categorie – applicazioni) può essere un problema.

Approfondisci

twittergoogle_pluslinkedinmailby feather
mega cloud storage

MEGA per Linux: il Cloud Storage da 50 GB gratuiti

mega cloud storageMEGA è il famoso cloud storage fondato da Kim Dotcom in seguito alla chiusura del suo famoso precedente servizio Megaupload.

Vi evito la storia perchè la trovate ovunque, quello che mi interessa descrivere in quest’articolo è la qualità offerta da questo servizio.

Innanzitutto offre ben 50 GB gratuiti di storage online e, cosa molto importante, è multipiattaforma. Infatti fornisce il client per Windows, Mac OSX, Linux, Android e i/OS.

Il client MEGA per Linux è arrivato da pochi mesi ed è disponibile per le seguenti distribuzioni: Ubuntu, OpenSuse, Fedora e Debian.

Approfondisci

twittergoogle_pluslinkedinmailby feather
Zaclys Cloud Storage

Zaclys, il cloud storage francese assolutamente Open

Zaclys Cloud StorageEcco un altro servizio di cloud storage di cui voglio scrivere perchè rispetto a tutti gli altri ha una particolarità NON comune: è gestito da un’associazione senza scopo di lucro e NON ha alle spalle nessuna multinazionale.

Zaclys è un’associazione francese senza scopo di lucro che sostiene il software libero e si prefigge lo scopo di offrire servizi web (offre anche altri servizi oltre al cloud) con grande attenzione alla sicurezza ed alla privacy come indicato dal loro motto:

“Petit association francaise, pourvoyeuse des services web, confectionnees avec soin, durables, solidaires et respectueux de la vie privee”

E’ francese ed i loro server risiedono tutti in Francia (utilizza i server di OVH) quindi non sono soggetti alle invasive leggi statunitensi come il Patriot Act.

Approfondisci

twittergoogle_pluslinkedinmailby feather
shell ubuntu

Percorso cartella condivisa Windows su Ubuntu 14.04

shell ubuntuA volte può essere necessario lavorare a linea di comando con file presenti su una cartella condivisa Windows o comunque uno share di rete Samba, ad esempio per utilizzare comandi di sincronizzazione come rsync.

Per farlo, innanzitutto bisogna connetersi allo share di rete. Lo si può fare direttamente dal file manager Nautilus cliccando su Connetti al server e fornendo i parametri di connessione:

Approfondisci

twittergoogle_pluslinkedinmailby feather
DocFetcher

Cercare testo nei documenti con DocFetcher

DocFetcherQuante volte vi sarà capitato di avere la necessità di ricercare testo nei documenti per trovare quello in cui avevate documentato qualcosa che vi serve in quel momento ma non vi ricordate ne la directory dove l’avete registrato ne tantomeno il file.

In questo caso DocFetcher è quello che fa per voi.

DocFetcher è un software opensource multipiattaforma, quindi funziona su Linux, Windows e sul Mac.

DocFetcher vi permette di ricercare testo nei documenti di moltissimi formati diversi sia testuali che multimediali. Nel caso di quest’ultimi (mp3, jpeg, …) effettua la ricerca nei metadata.

Approfondisci

twittergoogle_pluslinkedinmailby feather

I migliori Cloud Storage per Linux (e non solo)

Pochi mesi fa Canonical ha deciso di chiudere il loro servizio di cloud storage Ubuntu One. Dispiace ma, ad essere sincero, non è un grosso problema. Canonical fa bene a focalizzare i suoi sforzi verso altri obbiettivi e le alternative non mancano di certo.

In quest’articolo voglio elencare alcuni servizi di Cloud Storage per Linux indicando anche caratteristiche che non sempre vengono sottolineate in altri articoli simili.

ATTENZIONE: mi piacerebbe che quest’articolo restasse un work in progress da aggiornare continuamente con nuove informazioni e nuovi servizi ANCHE grazie al vostro contributo. Quindi, se pensate che qualche informazione tecnica sia sbagliata o abbia tralasciato qualche servizio interessante, non esitate a segnalarlo nei commenti. Unici pre-requisiti: deve offrire un account gratuito e deve avere il client per Linux.

Ovviamente, oltre che per Linux questi servizi sono validi anche per Windows e Mac OSx.

Approfondisci

twittergoogle_pluslinkedinmailby feather
AS400 signon

Disabilitare menu richiesta sistema ad un utente su AS400

AS400 signonChiunque gestisca un server IBM AS400 sa benissimo che alcuni utenti abusano delle funzioni richiamabili dal menu richiesta sistema.

Ad esempio:

  • aprono una sessione alternativa dimenticandosi quella aperta precedentemente e finendo immancabilmente in conflitto con se stessi (non parlo di psicologia 😀 )
  • chiudono brutalmente il lavoro senza rendersene conto …ops

Approfondisci

twittergoogle_pluslinkedinmailby feather
OCR per Linux

Soluzioni OCR per Ubuntu Linux

OCR per LinuxCome si sa, nel mondo Linux e opensource, è possibile trovare ottime soluzioni per qualunque necessità, quindi non possono mancare gli OCR, ovvero quei software che permettono di riconoscere il testo all’interno di immagini per poterlo esportare e poi lavorare all’interno di un editor di testo.

In quest’articolo voglio presentare tre diverse soluzioni OCR per Ubuntu Linux presenti nei repository ufficiali o in altri PPA.

Approfondisci

twittergoogle_pluslinkedinmailby feather
rubrica

Importare in Google Contacts la rubrica di Thunderbird

rubricaA chi utilizza l’ottimo Mozilla Thunderbird come client di posta consiglio assolutamente di utilizzare l’estensione specifica Google Contact che permette di usare la rubrica contatti legata al proprio account GMail e quindi di avere un’unica rubrica condivisa anche con il proprio smartphone o tablet Android.

Nel caso si abbia già una rubrica locale in Thunderbird conviene esportarla e quindi importarla in Google Contacts.

Approfondisci

twittergoogle_pluslinkedinmailby feather
hubiC cloud

hubiC il Cloud Storage francese per Linux

hubiC cloudhubiC è uno dei tanti cloud storage (o storage online) compatibile anche con Linux. Ovviamente è multi-piattaforma quindi è disponibile anche per Windows, Mac OsX e per le piattaforme mobile Android, iOS (iPhone e iPad), Blackberry e Windows Phone.

L’account free offre ben 25 GB!!!.

hubiC è un servizio europeo ed in particolare francese ed è vincolato al rispetto delle leggi francesi in materia di privacy. Questo, per chi fatica a fidarsi dei pur ottimi servizi statunitensi dopo le rivelazioni di questi anni, è sicuramente un plus non da poco. Loro tengono a sottolineare sul loro sito che sono Patriot Act free. Cito testualmente: “…Diversamente dalla maggior parte delle aziende che fanno hosting utilizzando macchine situate in territorio statunitense, hubiC non è regolato dal Patriot Act americano, che autorizza i servizi governativi ad accedere ai dati informatici di persone e aziende, senza la necessità di avere un’autorizzazione preventiva o il dovere di informarne gli utenti …

Ogni file viene replicato sui server dei suoi tre data center presenti sul territorio francese (due nella Francia settentrionale e uno nella Francia orientale) per garantire sicurezza (anche grazie ai trasferimenti via SSL) e continuità del servizio.

Approfondisci

twittergoogle_pluslinkedinmailby feather
CloudMe

CloudMe lo storage in cloud svedese per Linux

CloudMeCloudMe è uno dei tanti storage in cloud perfettamente compatibile anche per Linux. Ovviamente è multi-piattaforma quindi è disponibile anche per Windows, Mac OsX e per le piattaforme mobile Android, iOS (iPhone e iPad) e Blackberry.

L’account free offre solo 3 GB espandibili fino a 19 GB con la politica degli inviti (500 MB per ogni invitato che crea il proprio account CloudMe). Inoltre ha il limite di upload per singolo file di soli 150 MB che è un po’ pochino.

Ma vediamo quali sono i suoi punti di forza.

Approfondisci

twittergoogle_pluslinkedinmailby feather
Timekpr

Parental Control su Ubuntu Linux con Timekpr

TimekprPersonalmente non amo i sofwtare per il parental control, però a qualcuno potrebbe interessare questa semplice ma efficace soluzione: Timekpr.

Timekpr è opensource, gira su Linux e permette di limitare l’utilizzo del computer agli utenti locali.

Le limitazioni possono essere di orario (esempio dalle 17:00 alle 19:00) o di tempo (esempio 90 minuti).

Inoltre, le regole, possono essere specificate uguali per ogni giorno della settimana (every day) oppure possono essere indicate diverse per i singoli giorni della settimana (esempio: Domenica 120 minuti, Lunedì 60 minuti, …, Sabato: nessuna limitazione).

Approfondisci

twittergoogle_pluslinkedinmailby feather